Fecondazione assistita – cosa dice la legge

Fecondazione assistita

Fecondazione assistita – cosa dice la legge

  • punto 1
  • punto 2

Chiedi una consulenza

2 righe di intro qua ….

La Corte Costituzionale ha stabilito che l’articolo 4 della legge fecondazione assistita (40/2004) è incostituzionale, in particolare ha deciso che il divieto di fecondazione eterologa è incostituzionale.

Con tale decisione, la Corte Costituzionale ha reso illegittimo il divieto e la sanzione dai 300 mila ai 600 mila euro per chi utilizzava, a fini procreativi, gameti (ovociti e spermatozoi) di soggetti estranei alla coppia richiedente.

Dunque, è stato reso di nuovo possibile congelare gli embrioni, produrne più di tre e impiantare nell’utero solo quelli ritenuti necessari a ottenere la gravidanza. Inoltre, è stata restituita la possibilità di accedere alla fecondazione in vitro per le coppie portatrici di malattie che potrebbero essere trasmesse ai figli.

Rimangono in essere alcune limitazioni, tra le quali:

  • utilizzo di madri surrogate;
  • fecondazione nel caso uno dei due componenti della coppia sia deceduto;
  • donazione degli embrioni;
  • utilizzo degli embrioni per la ricerca scientifica (e quindi possibilità di donazione degli embrioni da parte di una coppia);
  • ricorso alla fecondazione eterologa per coppie dello stesso sesso o single.

CONTATTACI

Per una consulenza professionale e senza impegno

STUDIO LEGALE DE CARIA

Viale Gorizia, 52
00198 ROMA (RM)
Tel: 0686327460
Mobile: 3470308542

COMPILA IL FORM




Ho letto e accetto la privacy policy