Tutela dei minori in ambito sanitario

Tutela dei minori in ambito sanitario

Il Consenso Informato nei Trattamenti Sanitari sui Minori è un tema di grande attualità. Aumenta sempre più il peso della volontà del minorenne rispetto alle decisioni sui trattamenti sanitari che lo riguardano.

Si pone il problema di chi decide dei trattamenti sanitari destinati ai minorenni: non è scontato che la decisione spetti comunque e sempre ai genitori. I soggetti coinvolti sono: i genitori, i medici e i minorenni. Sono coinvolti pure i giudici minorili, perché possono essere chiamati a risolvere il conflitto che eventualmente insorge tra costoro. Ciò, per fortuna, accade raramente; ma, quando accade, i giudici minorili si occupano di questioni bioetiche in senso stretto. Non sono mancate accese polemiche, soprattutto quando i genitori sono stati “espropriati” dai giudici del diritto di decidere della salute dei loro figli.

In effetti, il coinvolgimento dei giudici con queste vicende è abbastanza recente. Fino a qualche tempo fa, infatti, da un lato, era ancora in auge la “potestà” medica e, dall’altro, c’era un minore senza voce in capitolo. Recentemente, due processi inversi hanno, rispettivamente, ridimensionato la potestà medica e valorizzato il diritto di parola, se non l’autonomia del minore. Ciò nel contesto di una notevole implementazione degli interventi dell’autorità giudiziaria minorile a fini di controllo dell’esercizio della potestà genitoriale in aree sempre più estese di conflittualità.

CONTATTACI

Per una consulenza professionale e senza impegno

STUDIO LEGALE DE CARIA

Viale Gorizia, 52
00198 ROMA (RM)
Tel: 0686327460
Mobile: 3470308542

COMPILA IL FORM




Ho letto e accetto la privacy policy